L’Inaugurazione

Mappa non disponibile

Periodo
dal 20 dic 2019 al 30 dic 2019

Consulta i Dettagli evento
per orari e giorni di chiusura.

Luogo
Piazza Jan Palach
Piazza Jan Palach
Roma

Categoria evento

Ads
bannerhome

Dettagli evento

A cura di VILLAM

 

Con opere di

 

FABRIZIO CICERO e IGINIO DE LUCA

 

Venerdì 20 dicembre 2019, dalle h 18.30

 

Piazza Jan Palach (Villaggio Olimpico), Roma

 

Venerdì 20 dicembre, dalle ore 18.30, VILLAM presenta L’inaugurazione, in piazza Jan Palach, nel cuore del Villaggio Olimpico, invitando tutti i cittadini di Roma a partecipare attivamente ad un’azione collettiva per ‘inaugurare’ simbolicamente un nuovo momento storico, delineato e condiviso da una nuova comunità.

 

L’iniziativa è parte del programma di Contemporaneamente Roma 2019 promosso da Roma Capitale-Assessorato alla Crescita culturale e realizzato in collaborazione con SIAE, con il supporto di Zètema Progetto Cultura e con il patrocinio del Comitato Olimpico Nazionale Italiano – CONI, dell’Auditorium Parco della Musica, del Codacons, del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi Roma Tre e della Scuola Popolare di Musica di Testaccio.

 

A ridosso del sessantesimo anniversario della costruzione del Villaggio Olimpico, sorto in occasione dei Giochi della XVII Olimpiade per offrire alloggio a più di 8000 persone fra atleti, tecnici ed accompagnatori, si propone un’ideale re-inaugurazione del complesso attraverso un’operazione artistica che collega metaforicamente l’ambito sportivo con il sistema dell’arte contemporanea, il territorio con la memoria storica, la tradizione con il tempo attuale. Due opere site — e time — specific animeranno lo spazio pubblico della piazza e segneranno l’apertura dei giochi per una nuova comunità in un’esperienza largamente condivisa, direttamente ed indirettamente, con l’intera città.

 

Con la performance “Iailat” di Iginio De Luca, la composizione dell’Inno Nazionale rivisitata dall’artista, che la dilata, la trasforma, rendendola quasi irriconoscibile, diventerà esperienza reale, performativa, esecuzione emozionante e partecipata, grazie ad una banda musicale di 10 elementi. Sarà l’incontro dissonante e surreale di due differenti condizioni esistenziali, due diversi tempi in un continuo slittamento percettivo.

 

Nell’installazione “Ordine nuovo” di Fabrizio Cicero lo spettatore riconoscerà l’aspetto familiare e confortevole dell’oggetto scelto, utilizzato come elemento modulare, ma sarà destabilizzato dalla sua nuova formazione. Una gigantesca struttura, solida ma al contempo assai precaria, che tende verso l’alto attraverso l’aggregazione disordinata di luminarie, le cui pareti sono costituite dall’accumulo di mille luci di mille feste.

 

L’imponente installazione di Fabrizio Cicero sarà visibile nella piazza fino al 30 dicembre; negli stessi giorni, Iginio De Luca esporrà presso l’Auditorium Parco Della Musica, con la supervisione della responsabile delle arti visive Anna Cestelli Guidi, un video che racconta il percorso creativo dell’opera sonora “Iailat”. Avviato proprio con l’installazione nel Sound Corner dell’Auditorium del febbraio 2018, passando per il blitz – una delle brevi incursioni dell’artista nello spazio pubblico, che diventano agenti provocatori grazie all’’arma’ dell’ironia – durante le elezioni politiche del mese successivo, approda ora all’esecuzione live nella performance per “L’Inaugurazione”.

 

In entrambe le opere, elementi folkloristici e tradizionali chiaramente presenti nell’immaginario collettivo vengono declinati nei linguaggi della contemporaneità per dare inizio ad un nuovo ‘risorgimento’. L’arte da sempre segue le dinamiche umane, a volte accarezzando e compiacendo le oscurità sociali, altre donando fiducia nelle aspettative. Da Villaggio Olimpico a “villaggio globale”, una comunità allargata, determinata non da fattori identitari o ideologici ma da una comunione d’intenti, si forma sul piano della solidarietà, della fiducia e scommessa comuni, alimentando un clima di speranza per un futuro da vivere insieme ‘sportivamente’, in un’atmosfera di festa collettiva e celebrazione popolare.

 

L’attività preliminare e basilare è consistita in incontri e passeggiate nel Villaggio Olimpico, con la partecipazione dei residenti e dei volontari delle associazioni Villaggio Olimpico 1960 e Villaggio dei Bambini, del centro anziani e del liceo Tito Lucrezio Caro, i quali sono stati pubblico partecipe e protagonisti delle video interviste realizzate con la consulenza di Ginevra Pierucci e Mattia Tebourski, fondatori e direttori del gruppo di ricerca Perìfera ed in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi Roma Tre e la Titan Global Culture And Media Co.LTD, fondata da Xihan Zhang, che riunisce alcuni studenti dell’Accademia di Belle Arti di Roma.

 

L’intento è di far conoscere la storia del luogo, attraverso anche le istituzioni culturali più rappresentative che vi si sono inscritte, come L’Auditorium Parco della Musica, e di mettere in relazione gli abitanti con il resto della città, presentando un campionario di memorie individuali e collettive, di tradizioni e di nuove speranze, ed i risultati di un’attenta ricerca collaterale sui temi dell’architettura e dello sport, che caratterizzano il Villaggio Olimpico, in una conferenza che si svolgerà presso il Palazzo delle Esposizioni, il 17 dicembre, dalle ore 18.00 alle 20.00.

 

Fondamentale in tal senso è stato il confronto intergenerazionale e interculturale per entrare nel tessuto sociale locale e cittadino e restituirne una rappresentazione composita nelle video interviste tramite un lavoro multidisciplinare. Stabilendo un contatto umano profondo improntato sull’ascolto ed indagando la percezione del territorio, per come esso è vissuto, interiormente rappresentato e creativamente immaginato dai soggetti intervistati, si è tentato di raffigurare l’immagine poliedrica delle aspettative, dei desideri, dei sogni di chi lo abita e di proiettarla in un possibile futuro condivisibile grazie all’operazione artistica proposta da Fabrizio Cicero e Iginio De Luca.

 

Attuando un’ideale re-inaugurazione del complesso si intende sottolineare la valenza dello stesso come sito di interesse storico-architettonico e antropologico, ossia un ampio esempio di pianificazione urbanistica formalmente coerente con criteri di organicità, pur rispondendo anche a necessità di carattere funzionale, e avviare un dialogo interculturale che restituisca al mondo l’immagine di una città viva, aperta, in fervente movimento, capace di accogliere i mutamenti sociali e culturali attuali, ma anche, probabilmente, prossimi.

 

Con la realizzazione del video dell’evento del 20 dicembre, sempre a cura di VILLAM, il progetto, partendo da una forte connessione con il territorio, si apre infatti ad una dimensione internazionale, già storicamente insita nella località scelta, sostenendo le potenzialità di Roma nell’affermarsi come centro propulsivo per l’arte e promotore di una visione contemporanea, attivo e altamente competitivo nelle proposte in ambito artistico e culturale. In occasione del sessantesimo anniversario della costruzione del Villaggio Olimpico, nel 2020, il video sarà presentato in anteprima nello spazio espositivo di Albumarte, a Roma, per poi essere diffuso, a livello nazionale e internazionale in diversi appuntamenti nell’arco dell’anno, attraverso istituzioni culturali, musei, gallerie, manifestazioni e festival dedicati al settore.

 

✽ ✽ ✽

 

 

 

INFORMAZIONI

 

 

 

L’INAUGURAZIONE – a cura di VILLAM

 

 

 

Conferenza di presentazione del progetto: Martedì 17 dicembre 2019, h 18.00 – 20.00

 

Palazzo delle Esposizioni, Auditorium, 

 

Scalinata di via Milano 9 A, 00184 Roma

 

Ingresso gratuito

 

 

 

“Iailat”, performance di Iginio De Luca e “Ordine Nuovo”, installazione di Fabrizio Cicero

 

Opening: Venerdì 20 dicembre 2019, dalle h 18.30

 

Piazza Jan Palach (Villaggio Olimpico), 00196 Roma

 

L’installazione sarà visibile tutti i giorni fino alle h 13.00 del 30 dicembre 2019.

 

Ingresso gratuito

 

 

 

“Iailat”, video di Iginio De Luca

 

Dal 21 al 30 dicembre 2019

 

Auditorium Parco della Musica, Foyer, 

 

Via Pietro de Coubertin, 30, 00196 Roma

 

Dalle h 11.00 alle 18.00 – Domenica e festivi dalle h 10.00 alle 18.00

 

Ingresso gratuito

 

 

 

Per ulteriori informazioni: info.art.villam@gmail.com

 

 

 

Fondatore e Direttore artistico di VILLAM: Anita Calà

 

Assistenti di progetto: Valeriana Berchicci e Giulia Pilieci 

 

Ufficio stampa: Giulia Pilieci

 

press.art.villam@gmail.com

 

La cartella stampa completa è scaricabile al seguente link:

 

https://www.dropbox.com/sh/ls8brwgnahxr8ip/AADv_DpwVtPCkiZmZ8AMP4nZa?dl=0 

 

FB @info.art.villam    |   IG @villam.art    |    #villam_art

 


Condividi subito l'evento L’Inaugurazione su: