Pentastrattisti italiani: “L’uomo e gli spazi informali”

Sto caricando la mappa ....

Periodo
dal 21 giu 2018 al 27 giu 2018

Consulta i Dettagli evento
per orari e giorni di chiusura.

Luogo
Medina Roma Arte
Via Poliziano 32-34-36
Roma

Categoria evento

Ads
bannerhome

Dettagli evento

“L’uomo e gli spazi informali”. E’ questo il titolo della nuova mostra organizzata dal Movimento dei Pentastrattisti Italiani. L’evento si terrà a Roma dal 21 al 27 giugno con inaugurazione il 22 giugno alle ore 19.00. Ad ospitare la mostra  la Galleria Medina Eventi Arte Design di via Poliziano 32/36, traversa via Merulana. Ad esporre i seguenti artisti del movimento: Lorenzo Mignani, Silvana Martini, Francesco Ulissi, Lucia Sanavio, Vanessa Taverniti, Miriam Vitiello, Vincenzo Gobbi, Caterina Loiero, Giuseppe Latella, Maura Menichetti, Giovanni Villarà, Filippo Chiappara, Concetta Resta, Pamela Maglie, Angela Cascini. Ad impreziosire la serata inaugurale la presenza dell’azienda vinicola “Casali del Giglio” con una degustazione dei suoi migliori vini e dalla voce della cantante ed attrice Sabrina Zunnui (vocalist di Dionne Warwick) che intratterrà gli ospiti con un repertorio jazz’n’soul. La mostra è aperta al pubblico e visitabile dalle ore 10.00 alle 13.00 e  dalle ore 15.00 alle 19.00. Sabato e domenica solo su appuntamento. L’evento è curato da Massimo Picchiami e costituirà il prima tassello di una futura collaborazione tra il Movimento Pentastrattista e la Medina Eventi Arte Design. “Perché l’uomo e gli spazi informali? Semplicemente perché l’arte informale nasceva nel dopoguerra come reazione allo scempio provocato dai conflitti mondiali, reazione  fortemente voluta dagli uomini sensibili e pacifisti che hanno sentito il bisogno di mettere in dubbio gli equilibri del mondo. Lo stesso Movimento Pentastrattista si erge a paladino dell’arte astratta dopo anni di predominio del figurativo” (Massimo Picchiami). www.pentastrattismo.jimdo.comwww.eurekaeventiarte.net


Condividi subito l'evento Pentastrattisti italiani: “L’uomo e gli spazi informali” su: