Perdidos en la Pasiòn

Sto caricando la mappa ....

Periodo
dal 22 dic 2017 al 31 dic 2017

Consulta i Dettagli evento
per orari e giorni di chiusura.

Luogo
Castello Theodoli
Via Alberto Theodoli 1
Sambuci

Categoria evento

Ads
bannerhome

Dettagli evento

Mostra Personale di pittura di Eleazar Joel Sanchez  dal titolo ” Perdidos en la Pasiòn

all’interno della Rassegna Internazionale d’arte fantastica contemporanea ” Fantasmagorica ” XVI edizione

Ideata e curata da Maria Claudia Simotti. 

Apertura mostra con introduzione critica delle opere esposte nelle sale al piano nobile, presentazione e proiezione video multimediale nella sala del Carro del Sole, letture di fantascienza dal romanzo Dingir Anna Dingir Kia di Alessandro Demontis, concerto polifonico di musiche natalizie con il coro del Comune di Sambuci nella Sala delle Prospettive, cocktail con artisti e autorità .

Organizzazione Logos4art Promozione Idea service info: www.artealta.com  mcsimotti@gmail.com

 

Nota: La mostra più visionaria dell’anno apre le porte di un castello fiabesco immerso nel silenzio incantato del suo grande parco, ricamato sulle geometrie del giardino all’italiana che domina il presepe di case del borgo delizioso di Sambuci, nella Valle dell’Aniene tra i Monti Tiburtini e i Monti Ruffi a pochi km da Roma.  Fantasmagorica, la rassegna d’arte contemporanea dedicata alla rappresentazione fantastica delle realtà  ultrasensibili, ideata e curata da Maria Claudia Simotti, critico e giornalista, trova il suo spazio ideale nelle tante stanze segrete del castello Theodoli e si dipana lungo le sale del piano nobile a raccontare la storia di una passione e di una dedizione assolute alla scoperta della più pura e profonda estasi dell’immaginazione che da slancio e vigore ad opere straordinarie italiane e straniere. A partire dalla Sala del Carro del Sole che accoglierà la grande Androtauromachia di Stefano Mingione, anteprima assoluta con presentazione video  di un’opera monumentale per ampiezza di proporzioni e vastità  di contenuti narrativi, assieme a sculture in ferro e tessuti dipinti;  per proseguire con le personali di pittura di  Eleazar Joel Sanchez che accende di cromatismi accecanti la vibrazione figurativa di nudi plastici, palpitanti angeli di carne, avvolti  nella penombra languida di un fervore intimo, fatto di desiderio fisico e di rapimento sacro e quella delle tavole criptiche contrassegnate di segni alfabetici tribali densamente meditativi;  tracce arcaiche di civiltà  sepolte nell’archeologia essenziale e simbolica  di Elio Rumma, per continuare sul crinale tecnico del “limine” in cui si muove, funambolo Insano della percezione, Franco De Angelis, nella sua sala invasa da una sinestesia visivo-uditiva tra i piccoli dipinti stratificati di vissuto e i curiosi suoni echeggianti delle composizioni con l’hang (strumento a percussione particolarissimo detto anche disco armonico) ; fino  a toccare l’apice della trasfigurazione come disvelamento di una energia interiore tradotta in estrema furia immaginifica nei potenti ritratti evocativi di Miguel Angel Acosta Lara, che piega il freddo strumento digitale al capriccio del pathos mutevole di un trionfo barocco ipertecnologico, regalando una serie di fantasmagorici ritratti animici, come quello  della curatrice che si staglia in un cielo affrescato a connotare la locandina dell’evento.


Condividi subito l'evento Perdidos en la Pasiòn su: