“Pittura, soltanto pittura. Lungo la via analitica, fra tradimenti, echi ed evoluzioni” Claudio Verna in conversazione con Sergio Troisi

Sto caricando la mappa ....

Periodo
29 ott 2015

Consulta i Dettagli evento
per orari e giorni di chiusura.

Luogo
Villino Favaloro
Piazza Virgilio
Palermo

Categoria evento

Ads
bannerhome

Dettagli evento

Nell’ambito della mostra Le stanze d’Aragona

LE STANZE D’ARAGONA TALKS. DIALOGHI, RACCONTI, PROSPETTIVE

Giovedì 29 ottobre 2015, ore 17:30

“Pittura, soltanto pittura. Lungo la via analitica, fra tradimenti, echi ed evoluzioni”

Claudio Verna in conversazione con Sergio Troisi

Introduce Helga Marsala

Villino Favaloro
Piazza Virgilio, Palermo

In occasione della mostra Le stanze d’Aragona, ospitata al Villino Favaloro fino al 14 novembre 2015, un breve ciclo di conferenze si sviluppa intorno al tema principale: la pittura italiana contemporanea, nella sua specifica vocazione astratta e concettuale.

Tre incontri con critici e artisti, nell’arco dei tre mesi d’apertura, si sommano a una serie di visite guidate, incontri e laboratori con le scuole, completando il momento espositivo con un’offerta didattica e di approfondimento teorico.
Dopo il primo appuntamento con Antonio Catelani, in conversazione col critico Lorenzo Bruni, è la volta di un altro dei 35 artisti selezionati per la mostra dai due curatori, Helga Marsala e Andrea Bruciati. Claudio Verna (Guardiagrele, Chieti, 1937; vive a Roma), maestro indiscusso della pittura italiana del secondo ‘900, racconterà il suo straordinario percorso artistico e intellettuale, in dialogo con il critico, storico dell’arte e giornalista Sergio Troisi, autorevole firma di Repubblica e direttore artistico della Pinacoteca di Marsala.

“Verna, dai primi anni ’70 protagonista della cosiddetta ‘Pittura Analitica’, è stato interprete sensibile, colto e brillante di quel rinnovato interesse per una pittura aniconica, libera da riferimenti narrativi, simbolici, romantici, introspettivi, libera da slanci espressionisti o attitudini realiste. Una pittura che tornava a occuparsi di sé, in quanto entità pura, riflettendo sul proprio status linguistico, formale, ontologico, sulla propria natura materica e spazio-temporale. Astrazione rigorosa, dunque, ma non priva di certe vibrazioni epidermiche, nella forza perentoria della luce, nell’epifania del colore e nell’organizzazione armonica di linee, campiture e geometrie quasi perfette, mai uniformi, sempre vivissime”. (H.M.)

Claudio Verna, ripercorrendo insieme a Troisi le tappe di una carriera felice e di una ricerca ancora aperta, discuterà anche intorno agli echi che la pittura analitica ha avuto in passato e sta avendo ancora oggi, tra le nuove generazioni, suggerendo alcune urgenze e alcuni cambiamenti in atto, utili per la lettura di questo momento storico.

 
Prossimi incontri:

 

12 novembre 2015
Il dado è tratto. Cenni sull’astrazione italiana nel secondo ‘900: da Lucio Fontana a Domenico Bianchi”
Conferenza di Sergio Risaliti
Introduce Helga Marsala

 

novembre 2015 (data da stabilire)

Presentazione del Catalogo e incontro con i Curatori
Il progetto “Le stanze d’Aragona”, promosso e organizzato da RizzutoGallery, è realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, la Soprintendenza Regionale dei Beni Culturali e Ambientali di Palermo, l’Assessorato del Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Palermo, con il supporto dell’ERSU (Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario) e con il patrocinio dell’Assessorato dei Beni culturali e dell’Identità siciliana della Regione Siciliana.


Condividi subito l'evento “Pittura, soltanto pittura. Lungo la via analitica, fra tradimenti, echi ed evoluzioni” Claudio Verna in conversazione con Sergio Troisi su: