Presentazione nuovo progetto editoriale “LANDS” – Marco Abbamondi

Sto caricando la mappa ....

Periodo
28 set 2017

Consulta i Dettagli evento
per orari e giorni di chiusura.

Luogo
Galleria Andrea Ingenito contemporary art
via cappella vecchia 8/a
napoli

Categoria evento

Ads
bannerhome

Dettagli evento

Avrà luogo a Napoli, giovedì 28 settembre, ore 18:30 presso la galleria Andrea Ingenito, via Cappella Vecchia 8/a ( zona Piazza dei Martiri) Napoli, la presentazione del catalogo di arte contemporanea LANDS edito dalla Rogiosi Editore, in tale occasione saranno in mostra anche alcune installazioni estratte dal progetto editoriale.

 

Il catalogo si concentra sulla produzione dell’artista Marco Abbamondi in particol are modo sulla collezione “Lands” dai primi lavori fino all’ultima serie “Lands puro pigmento” attraverso una attenta selezione di lavori fondamentali per la storia dell’artista. Il catalogo si articola in diversi percorsi tematici tra loro interrelati, che si soffermano in particolare: sulla lettura dei materiali utilizzati, sul ruolo strategico giocato dallo stesso materiale primario (il cemento) presente in tutte le opere. La sperimentazione nella tecnica e nei materiali porta l’artista verso soluzioni formali del tutto personali. Le opere appaiono come microcosmi in miniatura o pezzi ingigantiti di “natura” o meglio di terra arata. L’estroflessione è resa con la vera e propria “costruzione” di un territorio scultoreo fatto di materia manipolata, forgiata e applicata sul supporto. Le opere ora una fusione di scultura e pittura dove nessuna determina o assoggetta l’altra.

Le analisi sono puntellate dagli scritti di galleristi, curatori e dall’artista stesso.

 

Interverrano: Andrea Ingenito (Gallerista), Sabina Albano (Curatrice), Rita Alessandra Fusco (Curatrice)

 

Info

Mail > info@ai-ca.com

Tel.> +39. 081 0490829 +39. 338 29 83 775

 

Note biografiche

Marco Abbamondi è nato a Napoli il 7 giugno 1974.

Ha cominciato la sua attività artistica nel 1999 con lavori su tele e legno che interpretavano con tratti iperrealisti architetture di Napoli – assecondando le sue scelte, ispirative e tematiche, puntate su quella città, sulla sua storia e le sue tradizioni culturali.

Successivamente – il suo lavoro viene estrinsecato in un rapporto “fisico” con la materia, con la tela, con l’oggetto, con gli elementi da forgiare, manipolare, impastare; un insaziabile istinto di “toccare” e “sentire” la materia tra le mani. Un rapporto “tattile” e “sensitivo” con essa.

La fragilità dell’esistenza è il tema predominante del lavoro di Abbamondi, siano esse installazioni o quadri-sculture, cercando di evidenziare l’azione che ha il mondo sulle cose.

La base della sua ispirazione deriva dalla Natura: forme biomorfe segnano decisamente il suo stile particolare. Appare evidente la liaison tra la materia naturale che Abbamondi manipola (legno, cemento, pigmenti puri, sughero) e le forme “naturali” a cui si ispira: l’ispirazione si fonde con la manipolazione: fusione di materia e concetto.


Condividi subito l'evento Presentazione nuovo progetto editoriale “LANDS” – Marco Abbamondi su: